Abrophaena franzi,

Pace, Roberto, 2009, Nuovi dati faunistici e tassonomici su Aleocharinae delle tribù Lomechusini, Hoplandriini, Oxypodini e Aleocharini del Sudamerica (Coleoptera, Staphylinidae), Beiträge Zur Entomologie = Contributions to Entomology 59 (1), pp. 133-173: 158

publication ID

http://doi.org/ 10.21248/contrib.entomol.59.1.133-173

DOI

http://doi.org/10.5281/zenodo.4752016

persistent identifier

http://treatment.plazi.org/id/03B0D35A-FF96-AC40-47D7-FF189C5CCB4B

treatment provided by

Carolina

scientific name

Abrophaena franzi
status

n. sp.

Abrophaena franzi  n. sp.

( Figg. 82-83View Figg)

Materiale tipico: Holotypus , S-Brasilien, Umg. Porto Alegre, b. Ponte de Guaiba , 1963, leg. H. Franz ( NHMW)  .

Descrizione:

Lunghezza 3 mm. Corpo lucidissimo e giallo-rossiccio con capo e uroterghi liberi quarto e quinto bruno-rossicci, elitre bruno-rossicce con angoli posteriori esterni gialli; antenne e zampe gialle. Granulosità finissima e saliente su tutto il corpo. Reticolazione assente su tutto il corpo. Uroterghi liberi con due solchi trasversi basali. Spermateca fig. 83.

Comparazioni:

A motivo della forma della spermateca, la formula tarsale e la forma della ligula la nuova specie si pone tassonomicamente accanto ad A. boliviana PACE, 1983  , della Bolivia, ma la nuova specie ha pronoto più ristretto in avanti che all’indietro (pronoto ristretto in avanti come all’indietro in boliviana  ) e il bulbo distale della spermateca molto sviluppato, molto più largo della porzione intermedia della stessa spermateca, mentre in boliviana  esso è più stretto della porzione intermedia.

Etimologia: La nuova specie è dedicata alla memoria del suo raccoglitore, il prof. Herbert Franz, noto studioso della coleotterofauna del suolo.

NHMW

Naturhistorisches Museum, Wien