Megalomyrmex modestus , Emery, C., 1896

Emery, C., 1896, Studi sulle formiche della fauna Neotropica., Bollettino della Societa Entomologica Italiana 28, pp. 33-107: 62

publication ID

3798

persistent identifier

http://treatment.plazi.org/id/B1B728B0-0E71-ACB5-9E91-F47B10D59262

treatment provided by

Christiana

scientific name

Megalomyrmex modestus
status

n. sp.

Megalomyrmex modestus  HNS  n. sp.

[[ worker ]] Giallo testaceo chiaro, con le zampe piu pallide. Tutto il corpo e levigato e lucido, con piccoli punti piligeri; gli scapi e le zampe hanno una lunga pubescenza obliquamente staccata; poco piu lunghi e piu ritti sono i peli delia parte anteriore del capo, che si fanno ancora piu lunghi nelle parti posteriori; simili lunghi peli si trovano meno numerosi sul torace e suU'addome. II capo e mediocremente allungato, ritondato indietro, senza' margine rialzato intorno al foro occipitale; le fossette antennali sono debolmente e finamente striate, non contornate da ruga. Le mandibole sono striate, opache, con 6 denti. Il flagello delle antenne e piu notevolmente ispessito che nelle altre specie, i 4 ultimi articoli costituiscono una clava poco pronunziata, il quartultimo essendo meno differente dal seguente che dal precedente (nelle altre specie, la clava e di 3. articoli). Il torace ha la forma solita; l'angolo del metanoto e molto ottuso, la sua faccia basale ha, per 2 / 3 circa della sua lunghezza, un'impressione longitudinale che accoglie il nodo del 1. ° segmento del peduncolo. Questo e piu gracile che nelle altre specie; veduto di fianco, appare sottilmente peduncolato in avanti, con un forte ed elevato nodo, che, veduto di sopra, e piu largo che lungo; il 2. ° segmento e trasversalmente ovale, poco piu largo del precedente e meno alto L. 4 — 4 3 / 4 mm.

Suerre presso Jimenez, Costa Rica, in un tronco putrefatto. Differisce dalle altre specie del genere, per le mandibole striate, opache, la clava di 4 articoli e la piccola statura.