Atta (Trachymyrmex) squamulifera , Emery, C., 1896

Emery, C., 1896, Studi sulle formiche della fauna Neotropica., Bollettino della Societa Entomologica Italiana 28, pp. 33-107: 68-69

publication ID

3798

persistent identifier

http://treatment.plazi.org/id/00AAAA49-491D-9ABD-3FDB-E4282880F06F

treatment provided by

Christiana

scientific name

Atta (Trachymyrmex) squamulifera
status

n. sp.

Atta (Trachymyrmex) squamulifera  HNS  n. sp.

[[ worker ]] Ferrugineo chiaro, piu o meno variegata di bruno, opaca, priva di lunghi peli, ma fornita invece su tutte le creste del corpo, sulle zampe e sugli scapi di piccoli peli uncinati, inseriti alia base di minuti tubercoli. Tra le creste e tubercoli del torace e del'addome, vi sono poi numerose squamette bianchicce. Il capo e quasi largo quanto e lungo, incavato ad angolo ottuso indietro, con gli angoli posteriori ritondati, armati di un dente ottuso, accompagnato da alcuni forti tubercoli. Le lamine frontali hanno, al livello dolla inserzione delle antenne, un lobo dentellato; sul vertice, due creste convergenti indietro; due piccole creste limitano 1 ' area frontale; la cresta delle guance si prolunga indietro quasi quanto le lamine frontali e raggiunge 1 ' angolo mediante un prolungamento costituito da una serie di tubercoli. Lo scapo oltrepassa di poco gli angoli occipitali; le mandibole sono molto allungate, armate di 8 - 9 denti, striate e opache su 2 / 3 basali delia loro superficie, liscie e lucide verso la punta. Il pronoto ha, oltre il dente del margine inferiore, una breve spina ottusa all'angolo anteriore e, nel mezzo del dorso, un tubercolo piatto che risulta dalla fusione di due denti; il mesonoto ha due paja di spine brevi e ottuse, delle quali le anteriori piu grandi, riunite alle posteriori da carena longitudinale; piu in dietro un terzo paio di spine rudimentali; il metanoto ha due creste longitudinali guernite di vari tubercoli e terminate dalle spine metanotali acute. Il 1. ° segmento del peduncolo e molto brevemente peziolato, provvisto di nodo subrettangolare e tuberculoso; il 2. ° segmento e semiovale, appena piu largo che lungo, con due creste divergenti, che formano col margine posteriore un triangolo subequilaterale; il segmento seguente ricopre quasi tutto l'addome propriamente detto; e ritondato in avanti, coi lati subparalleli e munito di due creste laterali ottuse'che dividono la superficie dorsale segnata di un debole soleo mediano e munita di forti tubercoli dalle superficie laterali con tubercoli molto piu minuti; veduto di fianco, l'addome propriamente detto apparisce ovale. L. 4 mm.

Monte Redondo, presso S. Jose, Costa Rica. Un solo esemplare. Per i peli uncinati e le squamette rassomiglia all'A. farinosa Emery, dalla quale differisce pel capo ad angoli posteriori ritondati, per la forma dell'addome e per le mandibole striate. L'A. farinosa e piu tozza e molto piu ruvida.

Kingdom

Animalia

Phylum

Arthropoda

Class

Insecta

Order

Hymenoptera

Family

Formicidae

Genus

Atta